Come acquistare un immobile in Croazia

Come acquistare un immobile in Croazia

Acquisto immobili in Croazia

I cittadini italiani come tutti gli altri cittadini dell’UE possono acquistare immobili in Croazia alle stesse condizioni dei cittadini croati. Prima della stipula del contratto di compravendita l’acquirente straniero, sia che si tratti di una persona fisica che giuridica, deve ottenere il codice personale identificativo croato (OIB).

Una volta sottoscritto il contratto di compravendita immobiliare davanti al notaio, il contratto viene automaticamente registrato all’Agenzia delle Entrate che determina l’importo della tassa sull’immobile pari al 3% dell’importo del prezzo di compravendita. Se l’immobile viene acquistato da una persona giuridica in regime IVA, l’acquirente è esonerato dal pagamento dell’imposta sulla compravendita immobiliare.

Contestualmente alla sottoscrizione del contratto di compravendita ed al pagamento del prezzo complessivo di compravendita, il venditore rilascia all’acquirente cosiddetta clausola intabulandi cioè il documento con la quale dichiara di aver incassato l’importo complessivo di compravendita e di autorizzare l’acquirente ad iscriversi come proprietario nei libri fondiari. La domanda per l’intavolazione si presenta all’ufficio tavolare del tribunale di competenza territoriale ma lo può fare anche il notaio stesso per via telematica.

E’ sempre consigliabile che il cittadino straniero sia accompagnato da un agente immobiliare o un altro professionista di fiducia che conosce la procedura, gli uffici e la documentazione che deve essere in regola con tutti i dati esatti per poter effettuare l’intavolazione e poter godere la sua proprietà acquistata.